+39 389 195 4283 | CONTATTI SEGRETERIA: 09.00 - 12.00 | 15.00 - 18.00 info@myspecialtime.it

GIORNALISTI PROTAGONISTI a scuola

sabato 14 Ago 2021 | Insegnamento, Scuola

­Quando i bambini a scuola si sentono protagonisti del processo di apprendimento, assimilano di più e si divertono.

Ma cosa si può fare per rendere i bambini protagonisti nel processo di apprendimento?
Un buon metodo è coinvolgerli fin da piccoli nella redazione di un giornale: insegnargli le tecniche giornalistiche sotto forma di laboratori via via più strutturati è infatti il modo migliore per trasferirgli il piacere di imparare e di condividere il sapere.

Quali sono gli aspetti più importanti dell’approccio giornalistico che possono essere usati a scopo didattico?

La ricerca
Alla base dell’approccio giornalistico c’è la ricerca di fonti attendibili. Al giorno d’oggi la ricerca in rete, più divertente ed affascinante, ha preso il sopravvento sui metodi tradizionali anche tra i bambini, ma noi adulti sappiamo che può nascondere molte insidie!
L’utilizzo consapevole della rete diventa dunque il primo aspetto fondamentale da affrontare fin dalla tenera età. Coinvolgere gli alunni in ricerche via via più complesse sotto la supervisione dei loro insegnanti è il modo migliore per fargli acquisire il comportamento corretto quando navigano in rete.
Imparare a raccogliere le informazioni sapendo riconoscere le fonti attendibili e ponendosi le domande giuste per distinguere una notizia vera da una falsa stimola il loro il senso critico aiutandoli a muoversi con sicurezza e senza perdersi nella trama sconfinata del web: il giusto approccio e una corretta abitudine che dovremmo avere tutti ad ogni età!

GIORNALISTI PROTAGONISTI a scuola 1

Approfondimento e sintesi
Un altro aspetto fondamentale del metodo giornalistico è l’approfondimento e la capacità di sintesi.
Approfondire un argomento evidenziando le curiosità a gli aspetti più interessanti delle varie fonti, saper fare una sintesi e comporre un testo che abbia una struttura corretta, comprensibile e piacevole da leggere, è un esercizio utilissimo sia in italiano che in inglese.

Con l’aiuto degli insegnanti i bambini imparano a strutturare il testo dell’articolo dal titolo al corpo centrale, fino alla frase conclusiva.
Se impegnati nelle interviste, i bambini si divertono un mondo a porre domande ai loro cari che partecipano sempre con piacere a questo gioco di ruoli e si riempiono di orgoglio quando le vedono pubblicate su un vero giornale.
Saper corredare un articolo di immagini e disegni pertinenti è un altro esercizio utile che arricchisce e completa la ricerca.

Collaborazione
La redazione di un giornale è fatta di tante persone che interagiscono tra loro.
Attribuirsi dei ruoli e prendersi la responsabilità di portare avanti una parte del progetto impegnandosi al massimo per la sua buona riuscita è un aspetto fondamentale che rende l’apprendimento divertente e stimolante.

GIORNALISTI PROTAGONISTI a scuola 3

Per tutti questi motivi la pubblicazione del giornalino della scuola è diventata un appuntamento periodico che tutti attendiamo con entusiasmo: gli alunni di tutte le classi sotto la guida degli insegnanti e in autonomia o con l’aiuto dei genitori a casa, si impegnano nella redazione del giornalino tra rubriche, articoli e interviste.
I nostri reporter imparano a porsi domande, scoprono il piacere del dubbio, approfondiscono e si interrogano appassionandosi alla ricerca della verità e grazie alle interviste e agli esercizi di statistica, imparano anche ad ascoltare e a rispettare le opinioni degli altri.

Alessandro LoRusso

Alessandro LoRusso 5

Alessandro LoRusso ci scrive:

Nel mondo di oggi e, ancor più di domani, sarà essenziale aver allenato, sin dai primi fondamentali ed irripetibili anni di vita, l’empatia e le capacità sociali (soft skills) in aggiunta alle competenze professionali specifiche che si dovranno rifinire poi per tutta la vita. My Special Time International Campus riesce a fare questo, al meglio: in un clima di evoluzione ed apprendimento sereno, efficace e divertente i bambini imparano progressivamente a dare il meglio di se nelle prove di crescente difficoltà che la vita gli mette di fronte, con l’orgoglio di diventare cittadini a pieno titolo dell’Italia e del Mondo. Come Coach Aziendale ho visto tanti, troppi manager deragliare per soft skills carenti, mia figlia non correrà questo rischio.

Alessandro LoRusso
Presidente Confassociazioni Coaching - papà di Sofia

Alessia Cis

Alessia Cis 7

Alessia Cis scrive di noi:

Per mia figlia non avrei potuto scegliere posto migliore. Bambini felici e gioiosi, coccolati e seguiti nel migliore dei modi. Un livello educativo eccellente e una didattica di altissimo livello. Uno dei pochi istituti che insegna realmente a parlare in inglese. Insegnanti preparate e sempre pronte ad aiutare alunni e genitori. Farei questa scelta altre 10000 volte.

Alessia Cis
mamma di Olga

Pamela Pellegrino

Pamela Pellegrino 9

Pamela Pellegrino scrive di noi:

My Special Time International Campus la risceglierei altre 1000 volte, professionalità, competenza, bambini felici che imparano divertendosi, una didattica ottima che permette l’apprendimento dell’inglese in maniera veramente reale ed efficace. Per i miei figli non avrei potuto scegliere meglio.

Pamela Pellegrino
mamma di 3 gemelli: Ginevra, Tommaso e Gabriele

Elisabetta Minutelli

Elisabetta Minutelli 11

Elisabetta Minutelli dice di noi:

Non c’è cosa più meravigliosa che vedere i miei bambini andare in My Special Time International Campus sempre con il sorriso.
Considero questo posto semplicemente un’oasi felice… dove ogni bimbo è cresciuto con amore, sicurezza e rispetto.

Elisabetta Minutelli
mamma di Lorenzo e Alessandro

Donatella Impieri

Donatella Impieri 13

Donatella Impieri dice di noi

Ho pensato spesso a come e cosa poter scrivere riguardo il luogo dove i miei  tre figli trascorrono il loro tempo, fanno le loro esperienze, migliorano il loro essere… non mi veniva in mente mai un modo; perché non è una scuola, non è un posto, non è un luogo.

I miei, i nostri, tre figli entrano al mattino contenti e terminano la loro giornata con gli occhi brillanti. Sono un’ insegnante, ma mai mi sarei aspettata che i miei figli potessero insegnare tutte queste magnifiche cose a me e mio marito. Mi sono sempre promessa che i miei bambini avessero frequentato solo luoghi stimolanti, carichi di emozioni e che se un solo giorno non fosse stato così avrei girato e voltato il mondo a testa in giù per cambiarne l’orientamento.

Si impara solo con il sorriso, gli insegnanti sono solo dei facilitatori: un ponte per accrescere le competenze di un bimbo che ha il semplice e difficile compito di diventare migliore, essere felice e credere in se stesso.

Bene, questo posto si chiama My Special Time International Campus. Ho affidato loro la meravigliosa sapienza di gioielli preziosi, e la cosa bella è che loro li trattano come esseri ancora più preziosi. Grazie,

Donatella Impieri
mamma di Sofia, Igor e Cloe

Elisabetta Corasaniti

Elisabetta Corasaniti 15

Elisabetta Corasaniti dice di noi

La scuola di mia figlia festeggia il suo decimo compleanno. Laura frequenta la prima elementare (grade 1 nella sua scuola bilingue) ma aveva poco più di 13 mesi quando ha iniziato a camminare (o meglio a gattonare) tra le mura premurose e attente costruite da anime generose e speciali. Io non posso che ringraziare Francesca , Arianna e tutti gli insegnanti (da Daniela, Francy e Lucia) che le hanno tenuto la mano per tutti questi anni e che, con differenti ruoli, si sono messe in gioco per offrirle questa grande opportunità di crescita.

Grazie per aver creato una scuola a misura di futuro: una comunità educante, accogliente, improntata sulla dialettica e il confronto e con grandi ambizioni. Senza smettere di divertirsi, ma proprio attraverso il gioco, i bambini vivono un’offerta formativa che va dall’inglese, allo spagnolo passando per Leonardo Da Vinci e la musica jazz. La scuola è resa viva quando chi la vive, entra nelle classi e si presenta ai bambini dichiarando cosa è per lei quella scuola e dando la propria disponibilità ad ascoltare problemi e loro proposte. Così la partecipazione non è solo presenza, ma occasione di alleanze e di azioni, progettate ‘’CON’’: a favore dei bambini. Così l’accoglienza non è solo un progetto, ma è il modo di essere insieme nella scuola.

Anche noi genitori impariamo ad essere genitori nella scuola, attraverso lo scambio. Vivere la scuola e valorizzarla, non è fermarsi al piagnisteo di ciò che non funziona, ma portare proposte e azioni per contribuire al quel ‘’NOI’’ costruttivo.

Grazie per aver costituito una comunità che, nel rispetto dei ruoli, sa sperimentare che è possibile creare percorsi sinergici e avviare un dialogo non rituale, in cui ogni componente conquisti lentamente fiducia e autorevolezza, competenza e ruolo.

Auguri, ad maiora.

Elisabetta Corasaniti
mamma di Laura

Mihaiela Grama

Mihaiela Grama 17

Al momento della scelta della scuola noi genitori siamo presi da mille dubbi. Anche per la scuola dell’infanzia, infatti, si aprono tante opzioni diverse. Anzitutto scegliere una scuola vicino a casa o vicino al lavoro dei genitori? Beh la risposta ve l’ha do io! MY SPECIAL TIME INTERNATIONAL CAMPUS:  una scuola con l’obiettivo di favorire l’apprendimento dei bambini e l’assimilazione spontanea dell’inglese senza trascurare l’apprendimento della lingua italiana e della matematica, grazie agli insegnanti  estremamente professionali e speciali.
Per la gestione emergenza da Covid-19, la scuola ha attivato il servizio di  didattica a distanza  aiutando i bambini  a continuare ad apprendere.
Un grazie  agli insegnanti e  a tutti voi MY SPECIAL TIME INTERNATIONAL CAMPUS!
Lo consiglio a tutti

Mihaiela Grama

Diana Minnucci dice di noi

Diana Minnucci dice di noi 19

Mando mia figlia presso la scuola sin dalla materna.
Posso assicurare che si tratta di una scuola dove sensibilità e competenze si fondono in perfetto equilibrio.
In quest’ultimo difficile periodo, la dirigenza ed il corpo docente si sono adoperati velocemente, contrastando al meglio gli inevitabili disagi e assicurando la continuità dei servizi scolastici.

Diana Minnucci
mamma di Sveva

Roberta Di Cola dice di noi

Roberta Di Cola dice di noi 21

Ambiente sereno e stimolante, particolare attenzione verso la lingua inglese e piano formativo che offre tantissime attività interessanti.
Insegnanti molto competenti, lezioni sempre coinvolgenti per tutti i bambini; l’emergenza Covid 19 è stata gestita perfettamente e nonostante la difficoltà, le lezioni si svolgono regolarmente senza problemi, riuscendo grazie alla competenza degli insegnanti a proseguire con il programma mantenendo l’attenzione di tutti i bambini. Complimenti a tutto il team!!

Luca Davani

Luca Davani 23

Ero indeciso se intraprendere tale percorso formativo per mio figlio, ma mi sono totalmente ricreduto.
Da My Special Time International Campus, oltre ad aver la possibilità di imparare la lingua inglese, mio figlio ha la possibilità di sperimentare, mettendosi alla prova ogni giorno con discipline diverse: filosofia, arte, musica, yoga e sport. Tutto questo senza mai trascurare un meticoloso apprendimento della lingua italiana e della matematica, grazie agli insegnamenti di persone estremamente professionali e speciali.
Infine, avendo sede presso un vero e proprio centro sportivo, i bambini possono terminare la giornata praticando il loro sport preferito. Una crescita a 360 gradi, per dare la possibilità al bambino di crescere e sperimentare.
Consigliatissimo!

Luca Davani

Silvia Mariani dice di noi:

Silvia Mariani dice di noi: 25

My Special Time International Campus è molto più di una scuola.
È fiducia, professionalità, organizzazione, cortesia, esperienza, competenza, tutto quello che si vorrebbe dalla scuola dei nostri figli e anche di più…
Abbiamo conosciuto questa realtà grazie ad un’amica, ma quando abbiamo parlato con le direttrici e con le maestre di classe abbiamo subito capito che era la scelta giusta.

Nostra figlia è arrivata a scuola il 1 marzo 2020, a metà quarta elementare, in uno dei momenti più complessi per qualsiasi realtà scolastica. Nonostante il particolare momento, nostra figlia è stata accolta con fiducia ed entusiasmo, anche la gestione impeccabile della DAD non ha deluso le nostre aspettative, anche a distanza i bambini sono stati seguiti con competenza e organizzazione.
In quinta elementare, tornati in presenza, abbiamo confermato e rinnovato ogni giorno la fiducia in questa realtà, tutto il corpo docente ha dimostrato ogni giorno eccezionali doti di empatia nei confronti dei bambini, doti perfettamente abbinate ad esperienza e competenza, riuscendo ad ottenere MOTIVAZIONE, ENTUSIASMO e RISULTATI a tutti i livelli di competenze, sia dagli alunni con più attitudine in una materia, sia dagli alunni che nella stessa materia avevano qualche difficoltà.
Tutte le materie vengono affrontate con serietà e professionalità, la lingua inglese ha un ruolo molto importante, senza per questo togliere tempo o importanza a quella italiana, una vera scuola BILINGUE, un progetto bellissimo dove realmente ENTRAMBE LE LINGUE sono PROTAGONISTE.

Aggiungo anche che tutto viene ulteriormente arricchito da tante attività per i bambini. Una particolare attenzione viene anche dedicata alla MUSICA, sia in orario scolastico che extra scolastico con divertenti progetti per i bambini. A giugno nostra figlia ha terminato la quinta elementare, un anno e mezzo in cui ogni giorno è stata felice di andare a scuola, non possiamo che ringraziare tutti per il suo percorso e consigliare a tutti di andare a conoscere questa splendida realtà.

Silvia Mariani
mamma di Diamante

Pin It on Pinterest

Share This